Come fare gli elastici per capelli

In questo tutorial ti insegno la procedura passo passo per fare gli elastici per capelli, in questo caso partendo dall'elastico in matasse.

Con la stessa tecnica è possibile fare anche cinture, bracciali, collane o qualunque altro oggetto ti suggerisca la tua fantasia, sempre partendo da un materiale in matassa come questo nell'esempio.

Questo è l’elastico una volta finito.



Cominciamo con lo stabilire quale sarà la dimensione che dovrà avere il nostro elastico una volta finito, in questo caso la lunghezza deve essere 15 centimetri per l'elastico di cotone e ciniglia, questo elastico è molto morbido e 15 centimetri sono sufficienti per fare due giri.

La misura varia secondo il tipo di elastico che vogliamo fare.


La prima cosa da fare è fissare l'inizio dell'elastico nella pinza e prendere l'elastico tirandolo per fare la partenza.
Prendere un pezzo di scotch di 4/5 cm (largo 12 mm se fai gli elastici con le fascette che useremo dopo) e fissalo arrotolando e stringendo molto forte su se stesso, vicino la pinza.



Metti la parte con lo scotch nella pinza, prendi l'elastico con le dita a 15 cm senza tenderlo, tira adesso molto forte fino che non si tende più e guarda a quanti cm arriva. In questo caso arriva a 34 centimetri, ma può variare da un colore all'altro.



E’ molto importante che l’elastico sia tirato al massimo. Io per comodità mi sono autocostruito questa attrezzatura per tendere e bloccare l'elastico, ho fissato sotto un metro per vedere sempre i centimetri di riferimento.



Con delle piccole frecce su adesivo da posizionare sulla misura, e sui multipli come nell'esempio qui sopra, abbiamo il punto preciso per metterci lo scotch e bloccare l’elastico. In questo caso il primo segno è a 34 cm, il secondo a 68.

Bisogna per forza fermare l'elastico con lo scotch, altrimenti quando andiamo a tagliarlo si sfila e si disfa anche tutto il materiale. Una volta messo lo scotch è importantissimo arrotolarlo su se stesso e stringere molto forte con le dita.


Ripetere la stessa operazione di prima, in base a quanti elastici ci serviranno di quel colore.


Ecco l’elastico finito bloccato con lo scotch ogni 15 cm.


Questa è l’attrezzatura che serve per questo semplice lavoro.


Questo è sempre con ciniglia e cotone ma con un altro intreccio. L’attrezzo qui sopra serve per tagliare l’elastico segnato con lo scotch a metà, si può comunque anche usare una forbice, l’elastico viene solo più schiacciato, mentre con l’attrezzo rimane più tondo.



Proseguire cosi per non più di 8/10 pezzi, in modo da chiuderli subito.


Queste sono le fascette per chiudere gli elastici.



Il modo migliore per chiuderli è di posizionare le fascette verso l’alto e mettere l’elastico come in foto, premere la fascetta e capovolgere gli elastici per chiuderli con il torchietto.


Il torchietto con lo stampo maschio e femmina per chiudere gli elastici, detto più comunemente punzone.


 Inserire l’elastico con la fascetta al centro dello stampo.



Tirare la leva con forza per chiudere la fascetta.



Ed ecco il vostro elastico finito pronto per essere indossato.
Share on Google Plus
    Blogger Comment
    Facebook Comment